Banco Alimentare: sempre più valdostani in difficoltà

Aspettando la Colletta Alimentare del 26 novembre, il Banco mette l'accento sulle crescenti difficoltà economiche. In un anno +25% di persone che si rivolgono agli enti caritativi

 

Colletta alimentare

Sabato 26 novembre anche in Valle d'Aosta torna la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare che il Banco Alimentare organizza per il ventiseiesimo anno. Il testimonial nazionale dell'iniziativa è il calciatore Giorgio Chiellini.

Quest'anno più che mai la Colletta è fondamentale per aiutare il crescente numero di persone che si rivolgono agli enti caritativi. Le difficoltà degli ultimi mesi, i pesanti rincari dei costi dell'energia, l'aumento dell'inflazione acuiscono le condizioni problematiche delle famiglie con basso reddito e allo stesso tempo incidono in modo negativo sulla situazione di famiglie che, fino a poco tempo fa, erano economicamente stabili.

La Fondazione Banco Alimentare della Valle d'Aosta è tra gli enti in prima linea per la solidarietà e descrive la situazione valdostana fornendo qualche dato. «Le persone in difficoltà che si rivolgono agli enti caritativi sono ormai in Valle d’Aosta oltre 3200, numero che è cresciuto dall'anno scorso di oltre il 25% e che, considerando il periodo difficile che stiamo vivendo, non ci permette di essere ottimisti per i prossimi mesi».

Nel 2021 il Banco valdostano ha distribuito circa 80 tonnellate di generi alimentari e con la Colletta ha raccolto 35 tonnellate circa. «Quest'anno - dice la Fondazione Banco Alimentare - sono già state distribuite circa 106 tonnellate solamente nei primi 8 mesi. Con il carrello della spesa che mostra incrementi intorno al 10%, l'aumento del costo dell’energia e l'inflazione che cresce, il numero di persone che necessiteranno di aiuto e che si rivolgeranno alle strutture caritative (Caritas, San Vincenzo, Parrocchie ecc.) o alle strutture territoriali di assistenza sociale a noi collegate aumenterà probabilmente ancora nei prossimi mesi».

Il 26 novembre, giorno della Colletta Alimentare, i volontari con pettorina arancione saranno presenti nei punti vendita della Valle d'Aosta aderenti per raccogliere le donazioni di alimenti a lunga conservazione: passata di pomodoro, tonno e carne in scatola, verdura in scatola, olio, alimenti per l'infanzia, omogeneizzati, latte in polvere. La Colletta Alimentare sarà anche online su Carrefour.it, Esselungaacasa.it, EasyCoop.com e Amazon.it/bancoalimentare.

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it