REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Pubblica annunci truffa mentre è ai domiciliari: rimandata in carcere a Salerno

 

Era agli arresti per aver raggirato degli extracomunitari offrendo un finto lavoro ed estorcendo del denaro

AOSTA. Pubblicava sul web annunci di "case fantasma" in affitto per vacanze e si intascava la caparra. Potrebbe sembrare uno dei tanti casi di truffa on line in cui si imbattono le forze dell'ordine, se non fosse che la donna in questione aveva iniziato questa "attività" mentre si trovava agli arresti domiciliari.

Lo scorso mese di giugno Federica Ieromazzi era finita ai domiciliari per aver estorto del denaro a cittadine extracomunitarie dietro la promessa di aiutarle a garantire il rinnovo del permesso di soggiorno. Come riferisce la Guardia di finanza di Aosta, che si occupa delle indagini, la 35enne si sarebbe finta avvocato esperta nel settore (l'indagine è partita da una falsa dichiarazione per l'accesso al gratuito patrocinio) e avrebbe offerto un lavoro da badante «in cambio di denaro, consapevole che tale impiego non sarebbe mai avvenuto». Anzi, le persone sarebbero state licenziate nel giro di pochi giorni «con la contestuale pretesa di ulteriore denaro da versare all'Inps, corrispettivo in realtà mai versato, per la regolarizzazione - a suo dire - delle loro singole posizioni». In caso di rifiuto, la donna sarebbe passata alle minacce di guai con la polizia. Secondo la Guardia di finanza, la trentacinquenne così facendo avrebbe estorto alcune migliaia di euro. Dalle indagini sui conti della donna, che risulta nullatenente e disoccupata, sono state accertate somme non giustificate per 35.000 euro.

Dopo le truffe on line, la donna è stata trasferita in carcere a Salerno.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it