Reati fiscali: Procura, Finanza ed Entrate firmano accordo di collaborazione

firma
La firma dell'accordo di collaborazione


AOSTA. Per migliorare la collaborazione e rendere più efficace il contrasto delle violazioni tributarie, nella sede di Aosta dell'Agenzia delle Entrate questa mattina è stato firmato un accordo di collaborazione tra il direttore regionale Letizia Schillaci Ventura, il comandante della Guardia di finanza, gen Raffaele Ditroia, e il sostituto procuratore Luca Ceccanti.

Il senso dell'intesa, sottolineano le tre parti, è di migliorare la «collaborazione per rendere efficaci tutti i controlli, con elevato rischio fiscale, capaci di presentare condotte penalmente rilevanti, in modo da ottimizzare il collegamento tra la procedura di verifica fiscale, il successivo accertamento dei tributi (compresa l’eventuale attivazione di procedure di adesione o conciliative) e le indagini penali concernenti, appunto, i reati tributari».

Migliorando la comunicazione, l'autorità giudiziaria informerà immediatamente Entrate e Guardia di finanza delle notizie di reato. L'agenzia potrà emettere i provvedimenti del caso e la Finanza potrà effettuare ulteriori indagini «con lo scopo di definire concretamente la sussistenza e l’effettività della ricchezza di provenienza illecita». Allo stesso tempo, Entrate e Fiamme gialle informeranno tempestivamente l'autorità giudiziaria «di ogni attività ispettiva di carattere tributario che abbia fatto emergere ipotesi di reati previste dal Decreto Legislativo nr. 74/2000» sui reati tributari.

Clara Rossi

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it