Colpisce carabiniere con un calcio, patteggia

tribunale

 

AOSTA. Un cittadino tunisino di 36 anni, Ahmed Gormi, è stato arrestato per aver colpito con un calcio un carabiniere. L'uomo, residente a Brescia ma attualmente ad Aosta per lavorare nell'edilizia, è stato processato per direttissima e ha patteggiato un anno di reclusione per lesioni aggravate personali e resistenza a pubblico ufficiale.

L'episodio risale alla scorsa notte. I militari sono intervenuti dopo la chiamata dei gestori di un locale del capoluogo per la presenza di un uomo che disturbava gli altri avventori. Mentre Gormi saliva sull'auto di servizio, secondo quanto ricostruito dalla Procura, ha sferrato un calcio contro un carabiniere colpendolo al volto.

Il giudice Marco Tornatore ha considerato il pericolo di recidiva a causa dei «comportamenti violenti da ubriaco» del trentaseienne e disposto gli arresti domiciliari con il permesso di recarsi al lavoro.


M.C.

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it