La Regione parte civile nel procedimento sul Casinò, ok del gup


Otto gli imputati per i finanziamenti pubblici alla casa da gioco di Saint-Vincent

Nicoletta SpelgattiAOSTA. La Regione autonoma Valle d'Aosta sarà parte civile nel procedimento per falso in bilancio e truffa aggravata avviato dalla Procura di Aosta in merito ai finanziamenti pubblici al Casinò di Saint-Vincent. Oggi il gup Paolo De Paola ha infatti accolto la richiesta presentata nei giorni scorsi da Palazzo regionale malgrado l'opposizione delle difese degli otto imputati.

In una delle due eccezioni presentate le difese contestavano l'assenza della firma del presidente della Regione sull'istanza di costituzione parte civile. Secondo gli avvocati che rappresentano gli imputati, il presidente avrebbe dovuto sottoscrivere la documentazione e la sola firma dell'avvocato dirigente Riccardo Jans non sarebbe sufficiente.

L'altra eccezione invece citava il procedimento parallelo che si sta svolgendo davanti alla Corte dei Conti e che riguarda gli stessi 140 milioni di euro dati alla casa da gioco.


Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it