Alcolici e minori, due denunce durante la "serata delirio" a Quart


Nei guai barista e responsabile dell'evento per non aver rispettato la normativa

poliziaQUART. Nuove denunce sono scattate dalla polizia di Aosta per il mancato rispetto dei divieti sulla vendita di alcolici ai minori. E' accaduto lo scorso venerdì a Quart durante la "serata delirio", un evento dedicato ai coscritti 1999/2000 ma ovviamente aperto anche ai ragazzi di età inferiore.

La Questura di Aosta in una nota spiega che il barista del chiosco-bar «non si accertava in alcun modo dell'età dei clienti come previsto dalla normativa vigente». Sia lui sia il responsabile della manifestazione sono stati denunciati.

«Si rammenta - aggiunge la Questura - che aldilà delle sanzioni previste per la somministrazione e vendita di sostanze alcoliche a minorenni, di tipo sia contravvenzionale che strettamente penale a seconda dell’età dell’acquirente / consumatore, per i commercianti che senza scrupoli lucrano sulla salute di giovani e giovanissimi, può esservi la sospensione della loro licenza commerciale o, nei casi di reiterazione di questo illecito di notevole impatto sociale, anche la revoca».

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it