REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Bancarotta fraudolenta, indagini della procura su due immobiliaristi


Ex rappresentanti legali di società con sede ad Aosta sono sospettati di un crack da 3 milioni

 

soldiAOSTA. La procura di Aosta sta indagando sulla presunta distrazione di fondi da alcune società del settore immobiliare con sede nel capoluogo regionale. Al centro degli accertamenti ci sono le operazioni fatte da due ex rappresentanti legali delle società in questione, sospettati di bancarotta fraudolenta continuata e aggravata e di truffa aggravata.

Stando al quadro che emerge dalle indagini condotte dall'aliquota di guardia di finanza della sezione di polizia giudiziaria, nel corso degli anni i due avrebbero preso denaro dalle società tramite prelievi diretti dai conti correnti e attraverso operazioni tra le società causando una bancarotta da quasi 3 milioni di Euro.

Nei loro confronti è scattato l'obbligo di firma alla polizia giudiziaria.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it