.

Era inseguito dalla polizia l'automobilista che minacciava di gettarsi dal viadotto

Protagonista della vicenda un 32enne di Varese che lungo l'autostrada era passato in un cantiere chiuso al traffico con gli operai al lavoro. La polizia stradale ha iniziato l'inseguimento e l'automobilista ha continuato a guidare fino a superare il casello di Aosta Est. A quel punto l'uomo ha imboccato la strada di raccordo con la SS27 ed all'altezza del viadotto, alto una settantina di metri, è uscito dal veicolo e ha superato le barriere stradali rimanendo aggrappato alla ringhiera.

Per diverso tempo i soccorritori hanno cercato di farlo calmare. Sul posto sono arrivati anche i familiari che hanno contribuito a riportarlo alla ragione. Intorno alle 23, con l'aiuto di uno psichiatra il 32enne alla fine ha desistito e si è fatto aiutare. È stato accompagnato in ospedale ad Aosta.

Per tutto il tempo la strada è stata chiusa al traffico. Sotto al viadotto, in regione Saumont, i vigili del fuoco avevano preparato un cuscino gonfiabile nel tentativo di attutire l'eventuale caduta.

 

 

 

 

M.C.

 

 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it