.

Emesso il primo divieto di accesso urbano della Valle d'Aosta

Il divieto impedisce di fare ritorno in determinate aree urbane quali infrastrutture, fisse e mobili, ferroviarie, aeroportuali, marittime e di trasporto pubblico o aree urbane di particolare interesse stabilite con ordinanza sindacale.

La misura - ricorda la Questura - è nata nel 2017 per contrastare i fenomeni di degrado urbano, come la condotta di soggetti dediti ad accattonaggio e bivacco.

 

 

 

M.C.

 

 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it