.

Bambino annegato in piscina, pm di Aosta chiede 5 condanne

Il processo per omicidio colposo riprenderà a maggio


Tribunale di Aosta

AOSTA. La procura di Aosta ha chiesto la condanna di tutti i cinque imputati nel processo sulla morte del bimbo di otto anni annegato nella piscina scoperta di Aosta nell'estate 2017.

L'accusa di omicidio colposo riguarda l'accompagnatore del bambino, il 57enne Sandro Grisenti, il responsabile della gestione della piscina Maurizio Fea di 50 anni e i bagnini Francesca Golisano, Girolamo Deraco e Federico Gottardi di 29 e 28 anni. 

Tenendo conto delle attenuanti generiche e del risarcimento alla famiglia del piccolo Mohssine Ezzamal il pm Luca Ceccanti ha chiesto otto mesi di reclusione ciascuno.

Le parti torneranno in aula davanti al giudice monocratico Marco Tornatore il prossimo 4 maggio.

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it