Estorsione e intralcio alla giustizia: assolti tre fratelli di Aosta

Pin It

Il processo riguardava Valentino, Enrico e Guido Rodà


Tribunale di AostaAOSTA. Tre fratelli di Aosta a processo per estorsione e intralcio alla giustizia sono stati assolti dal gup Davide Paladino perché il fatto non sussiste. 

Gli imputati erano Valentino, Enrico e Guido Rodà, rispettivamente di 52, 54 e 56 anni.

Valentino Rodà era accusato di estorsione continuata: secondo la tesi dell'accusa aveva costretto un commerciante a farsi carico di un mutuo per l'acquisto di un capannone da 180.000 euro, un carrozziere a pagargli il noleggio dell'auto e un gommista a fornirgli gratuitamente alcuni pneumatici.

Per Enrico e Guido l'accusa era diversa: intralcio alla giustizia. Prima di un'udienza del processo a carico del fratello minore secondo l'accusa avevano cercato di intimidire dei testimoni davanti al palazzo di giustizia costringendo gli addetti del servizio di vigilanza ad intervenire.

 

 

Marco Camilli

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it