REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Coronavirus: morto Costantino Soudaz, ex insegnante e assessore a Pont-Saint-Martin

Era risultato positivo al Coronavirus ed era ricoverato in ospedale a Ivrea

 

Costantino SoudazPONT-SAINT-MARTIN. Pont-Saint-Martin e la Bassa Valle piangono la scomparsa di Costantino Soudaz, 69 anni, deceduto ieri all'ospedale di Ivrea. Era risultato positivo al Coronavirus e soffriva di altre patologie.

Insegnante a Pont ed a Verrès, raggiunta la pensione Soudaz si era trasferito a Mercenasco, ma non ha mai dimenticato né lasciato effettivamente la Valle ed il suo Paese.

In molti lo ricordano impegnato ancora recentemente nella tutela dell'ambiente, non ultima la sua presenza ai Giardini pubblici di Pont con i ragazzi delle scuole elementari. Impegnato politicamente, Costantino Soudaz ha rivestito dal 1985 al 1980 la carica di Assessore comunale ai lavori pubblici a Pont-Saint-Martin, dal 2005 al 2009 quella di Consigliere comunale a Pontboset, e quindi trasferitosi a Mercenasco entra in Giunta a fianco del Sindaco Levrio. Fanno storia nel 2014 le sue critiche all'invasivo patto di stabilità che tanti danni ha arrecato ai Comuni.

Facendo un passo indietro vogliamo ricordare un passaggio importante di “Tino” quando nel 2012, rappresentando l'ANPI Mont Rose, prese nettamente posizione contro possibili rigurgiti neofascisti che videro la Digos su mandato della Procura stroncare una rete di neonazisti con ramificazioni anche in Valle.

Sicuramente Costantino Soudaz fu un uomo di valori e principi ai quali non ha mai rinunciato, oggi merce rara.

La redazione di Aostaoggi.it esprime ai familiari il proprio cordoglio.

 

Ennio junior Pedrini

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it