Espulso 2 volte torna in Italia, pakistano arrestato al Traforo del Monte Bianco

Il 32enne aveva un documento falso

 

Traforo del Monte BiancoAOSTA. Un cittadino pakistano di 32 anni, R.A., è stato arrestato sabato scorso dalla polizia di frontiera al Traforo del Monte Bianco. È accusato di possesso di documento falso e di violazione del divieto di rientro in Italia.

Nel tentativo di non essere identificato l'uomo ha esibito un passaporto elettronico del Regno Unito che è risultato essere alterato.

Lo scorso anno il trentaduenne era stato espulso già due volte dall'Italia e a gennaio 2019 era stato arrestato a Milano Malpensa anche per un passaporto e una patente britannici falsificati che voleva utilizzare per andare in Canada.

Oggi il trentaduenne sarà giudicato dal tribunale di Aosta con rito direttissimo.

La persona alla guida della vettura su cui viaggiava l'arrestato, un cittadino francese, è risultato estraneo ai fatti. I due si trovavano sulla stessa auto per aver condiviso il viaggio tramite una nota piattaforma di carpooling.

 

 

E.G.

 

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it