Inchiesta ospedale, Rollandin: «mi sento tranquillo, non ho avuto alcun ruolo»

Il presidente della Regione è stato in Tribunale per dichiarazioni sul processo per la compravendita del parcheggio Parini

 

AOSTA. «Non ho avuto alcun ruolo attivo se non quello di firmare l'atto che mi è stato dato». Lo ha spiegato il presidente della Regione all'uscita dall'aula del Tribunale di Aosta.

Augusto Rollandin stamane è stato a Palazzo di giustizia per rendere alcune dichiarazioni riguardo alla sua imputazione per concorso in abuso d'ufficio riguardo alla compravendita del parcheggio pluripiano dell'ospedale Parini. La sua desposizione è durata meno di dieci minuti.

L'accusa riguarda la presunta difformità tra i documenti approvati e quelli sottoscritti da Rollandin. La relazione generale sulla compravendita sottoscritta da Rollandin sarebbe mancante di una pagina e conterrebbe una clausola originariamente non prevista che secondo l'accusa ha prodotto un "ingiusto profitto e rilevante vantaggio patrimoniale alla società Saint Bernard Srl" dell'imprenditore Giuseppe Tropiano (anche lui imputato per concorso in abuso d'ufficio).

«Mi sento tranquillo perché non ho avuto alcun ruolo in questo atto come per tutti gli altri - ha dichiarato il presidente della Giunta -. Io firmo quando mi viene sottoposto dicendo che è stato vistato da tutte le strutture che hanno la competenza per seguire la predisposizione dell'atto». 

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it