.

Covid-19, chiusi 6 centri massaggi ad Aosta

Controlli della Guardia di finanza: personale senza dispositivi di protezione e 'gravi carenze igieniche'

 

Guardia di finanzaAOSTA. Sei centri massaggi situati ad Aosta sono stati chiusi dalla guardia di finanza durante una serie di controlli sul rispetto delle misure contro la diffusione del Covid-19.

All'interno delle attività, gestite da cittadini cinesi, mancava il registro di tracciabilità dei clienti e il personale non indossava i dispositivi di protezione individuale come mascherine, visiere e grambiuli usa e getta. In alcuni casi inoltre non erano presenti i cartelli informativi sulla capienza massima dei locali

A queste violazioni si aggiungono "gravi carenze igieniche": nei box per massaggi sono stati trovati cuscini, lenzuola e asciugamani "palesemente ed eccessivamente sporchi, non igienizzati e di conseguenza mai sostituiti dopo ogni prestazione".

I gestori sono stati sanzionati con multe che vanno da un minimo di 400 ad un massimo di 1.000 euro e con la sospensione dell'attività per 5 giorni. 

"L'esito delle attività ispettive - fa sapere il Grupppo di Aosta della Gdf - verrà inviato anche alle competenti Autorità sanitarie per le valutazioni di competenza e per l’eventuale adozione di ulteriori provvedimenti".

"Non possono essere tollerate iniziative ed attività che pongono in atto potenziali e pericolose modalità di trasmissione del virus".

 

 

E.G.

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it