.

Zona rossa, feste 'clandestine' e locali multati nel fine settimana

Controlli dei carabinieri sul rispetto delle disposizioni antii Covid e ai confini con il Piemonte per il divieto di raggiungere le seconde case

 

carabinieriAOSTA. Locali multati, feste "clandestine" interrotte e giustificazioni improbabili per aggirare il divieto di raggiungere le seconde case da fuori Valle: così è trascorso il fine settimana appena terminato per i carabinieri di Aosta impegnati nei controlli sul rispetto delle restrizioni per l'emergenza Covid-19.

In alta Valle i militari riferiscono di una festa con 15 persone organizzata all'interno di una struttura. Nel fine settimana in tutto tre locali sono stati sanzionati per non aver rispettato le limitazioni imposte da decreti, Dpcm e ordinanze. Sanzionate anche undici persone che festeggiavano la laurea in un'abitazione.

Dai controlli ai confini con il Piemonte sono arrivate ulteriori multe per persone che intendevano raggiungere la seconda casa nonostante i divieti. Tra le spiegazioni fornite anche la necessità di spostarsi nell'abitazione in Valle d'Aosta per lavori di ristrutturazione in programma di venerdì, sabato e domenica. 

Dall'inizio della pandemia - riferiscono i carabinieri - l'Arma ha controllato 47.000 persone, sanzionandone un migliaio, e 8.500 locali pubblici, sanzionandone 43. Solo nell'ultima settimana sono state multate 35 persone su oltre 2.000 controllate e 3 locali su 360.

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it