Cambisti al Casinò, guardia di finanza di Aosta ricostruisce movimenti per 12 milioni

 

Denunciati due pensionati e un imprenditore - VIDEO

cambisti-gdfAOSTA. Dodici milioni di euro di redditi non dichiarati e Iva non versata per 2 milioni e 500mila euro. Cifre da capogiro contestate dalla guardia di finanza di Aosta a tre cambisti che "lavoravano" all'esterno del Casinò di Saint-Vincent.

I tre aspettavano il cliente che aveva bisogno di contanti per continuare a giocare ai tavoli verdi o alle slot machines, prendevano un assegno bancario e lo liquidavano trattenendo per il 10 per cento quale commissione di cambio. Ovviamente tutto in nero.

Il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Aosta riferisce di averne individuati tre, un imprenditore e due pensionati, e ne ha ricostruito movimenti per 12 milioni di euro, fino ad accertare la milionaria evasione complessiva e a denunciarli alla Procura della Repubblica per usura o esercizio abusivo del credito.

 

E.G.

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it