Sospese le ricerche del lecchese scomparso sul Cervino

 

Due settimane fa alla famiglia aveva detto di voler cercare lavoro a Cervinia

VALTOURNENCHE. Sono state sospese le ricerche di Antonio Fumagalli, il lecchese di 48 anni scomparso nella zona del Cervino. Né ieri né oggi le ricognizioni effettuate dalle numerose forze coinvolte (Carabinieri, Guardia di finanza, Vigili del fuoco, Soccorso alpino valdostano e Protezione civile) hanno fornito indizi su dove potrebbe trovarsi l'uomo e le operazioni sono state fermate. Potranno riprendere nel caso emergessero nuovi elementi.

Due settimane fa l'uomo aveva detto ai familiari di voler cercare lavoro a Breuil Cervinia. Nella località è stata trovata la sua auto mentre le chiavi erano in una tenda montata all'Oriondé. Le ricerche sono state condotte con squadre a terra e unità cinofile nella zona del rifugio Oriondé e dei bivacchi Novella, Benedetti, Bossi. L’’elicottero della Protezione civile ha sorvolato anche diversi ghiacciai sulle pareti Sud, Sud-Ovest e Ovest del Monte Cervino e su Capanna Carrel.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it