Incidente mortale in Nuova Zelanda, coinvolta coppia di Aosta

 

Incriminato per omicidio colposo Simone Agatau, 24 anni, in vacanza in camper con la fidanzata ventenne

agatau-simonex450

AOSTA. Doveva essere una vacanza in camper alla scoperta di Australia e Nuova Zelanda, ma il viaggio di una coppia di aostani si è trasformata in tragedia. Simone Agatau, 24 anni (foto in alto), figlio di un agente di polizia, e la fidanzata Corinna Curighetti, 20, sono rimasti coinvolti lo scorso fine settimana in Nuova Zelanda in un incidente stradale in cui ha perso la vita un 44enne dello Sri Lanka, Pradeep Edirisinghe (foto a fianco).

edirisinghe-pradeepx300La prima ricostruzione della polizia, secondo quanto riportato dai media locali, è che il camper della coppia aostana non si sia fermata ad uno stop entrando in collisione con il mezzo si cui viaggiava Edirisinghe. Quest'ultimo è morto mentre Agatau e Curighetti sono rimasti feriti in modo serio e trasportati al Dunedin Hospital.

Sotto shock, la coppia di Aosta ha ricevuto il supporto del Consolato italiano il cui staff sta seguendo l'evoluzione della situazione dal momento che Agatau, trovandosi alla guida del camper, è stato incriminato per omicidio colposo. Il processo a suo carico si terrà il 23 settembre.

Intanto il papà del 24enne, in servizio alla Questura di Aosta, ha raccolto con una colletta circa 12mila euro per permettere il rimpatrio della salma di Edirisinghe nello Sri Lanka, dove vivono moglie e figlio. L'uomo era emigrato in Nuova Zelanda da una decina d'anni e inviava alla famiglia buona parte dei soldi che guadagnava con il lavoro.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it