Torna in libertà l'avvocato algerino Mesli

 

Revocato l'obbligo di dimora ad Aosta

mesli-rachid.x450jpg

AOSTA. E' stato revocato l'obbligo di dimora di Rachid Mesli, l'avvocato algerino attivista per i diritti umani arrestato lo scorso 19 agosto al Gran San Bernardo mentre entrava in Italia per un mandato di cattura internazionale. La misura cautelare è stata revocata dalla Corte di Appello di Torino e Mesli è potuto ripartire per rientrare in Svizzera, dove risiede dal 2000 dopo la fuga dal suo paese.

Nei giorni scorsi l'Algeria ha chiesto all'Italia l'estradizione dell'avvocato, ma il Ministero della Giustizia ha risposto chiedendo altra documentazione in quanto le informazioni fornite da Algeri sono ritenute "vaghe e incomplete".

«Tornerò sicuramente in Italia per le pratiche relative alla procedura di estradizione» ha dichiarato Rachid Mesli all'Ansa.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it