Soldi in cambio di voti alle elezioni regionali 2013, udienza ancora rinviata

 

Sotto accusa Davide Perrin, all'epoca candidato Uv, e altri due imputati

Tribunale1AOSTA. E' stata rinviata al 28 novembre l'udienza preliminare per Davide Perrin, 33 anni, a processo perché sospettato di aver pagato per avere più voti alle elezioni del 2013. Così ha disposto oggi il gup Colazingari a causa di un avvocato che ha rimesso il proprio mandato.

L'imputazione è scaturita da alcune intercettazioni nell'ambito di un'altra indagine. Secondo l'accusa Perrin avrebbe dato 1000 euro al 38enne Cosimo Lippi tramite il cugino trentenne Fulvio Perrin, entrambi coimputati, per ottenere più voti alle ultime elezioni regionali, risultando alla fine il secondo tra i non eletti nella lista dell'Uv.

Quello di oggi è il terzo rinvio. In precedenza la stessa udienza era slittata per difetti di notifica e per la malattia di un avvocato.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it