Scalatore muore precipitando da una cascata di ghiaccio a Bionaz

Fabio Salerno, trentenne di Torino, è morto in ospedale

salerno-fabioBIONAZ. Un uomo di 30 anni è morto ieri in un incidente in montagna a Bionaz. La vittima è lo scalatore Fabio Salerno, di Torino, precipitato dalla cascata di ghiaccio "Maitresse des Chamois", sotto la diga di Place Moulin.

L'incidente si è verificato nel pomeriggio. Salerno era a Bionaz insieme ad alcuni amici che hanno assistito alla sua caduta e hanno chiamato i soccorsi. All'arrivo del soccorso alpino valdostano e del 118 Salerno era ancora vivo, ma in condizioni disperate: è stato trasportato in elicottero all'ospedale di Aosta dove i medici hanno tentato di salvarlo senza riuscirsi.

«Lui stava salendo per primo in un punto molto semplice, il problema è che è volato via e ha sbattuto subito la schiena contro il roccione che aveva dietro. Noi siamo andati da lui, era già senza conoscenza, respirava a mala pena. L'abbiamo messo in una posizione accessibile all'elicottero di soccorso, poi siamo scesi giù in doppia perché lì il telefono non prendeva» ha spiegato all'Ansa uno dei due compagni di cordata della vittima. «Tutti e tre siamo ghiacciatori esperti - ha aggiunto - e lo facciamo da 10 anni. Fabio di lavoro montava i palchi per i concerti, quindi era abituato a stare legato in sicurezza. È da anni che andiamo ad arrampicare in Valpelline».


Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it