Da Ancona perseguita la ex che si è trasferita ad Aosta: patteggia

Tre mesi di reclusione convertiti in sei mesi di libertà controllata

AOSTA. Accusato di stalking contro la ex fidanzata, un uomo di 44 anni di Ancona ha patteggiato tre mesi di reclusione (convertiti in sei mesi di libertà controllata) davanti al giudice monocratico Marco Tornatore di Aosta.

L'uomo, Luigi Petrolini, difeso dall'avocato Jacques Fosson, è finito alla sbarra per ripetute minacce telefoniche e molestie nei confronti della donna, una ventiseienne moldava che si è trasferita dalle Marche ad Aosta per lavorare, avvenute nel mese di ottobre dello scorso anno.

Per l'uomo è scattato anche il divieto di dimora in Valle d'Aosta ed il divieto di avvicinare la ventiseienne ed i suoi parenti e conoscenti nonché di comunicare con loro.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it