Aosta, ruba in un supermercato e insulta il vigilante: 40enne ai domiciliari

 

L'uomo è accusato di rapina impropria aggravata dalla discriminazione razziale

AOSTA. Un quarantenne domiciliato ad Aosta è stato arrestato ieri sera dalla polizia perché sospettato di aver rubato dei generi alimentari in un supermercato dopo aver tolto i dispositivi antitaccheggio.

L'accusa è rapina impropria aggravata dalla discriminazione razziale per aver reagito con violenza e insulti a sfondo razzista alle contestazioni dell'addetto alla sicurezza del punto vendita che lo aveva scoperto a rubare. Minacce ed insulti, riferisce la Questura, sono proseguiti anche in presenza dei poliziotti della Volante immediatamente intervenuti sul posto.

Il quarantenne, originario della Sicilia, è risultato avere svariati precedenti per reati contro il patrimonio e la persona e per resistenza a pubblico ufficiale. Si trova ora agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it