Consiglio Valle, Corte Conti respinge richiesta vitalizio per figli di Cerise

 

Negata l'erogazione di circa mezzo milione di euro

AOSTA. E' stata definitivamente respinta dalla Corte dei conti la richiesta di erogazione dell'assegno vitalizio da circa 500.000 Euro da parte dei figli dell'ex presidente del Consiglio regionale valdostano, Alberto Cerise, deceduto nel 2012. La terza sezione centrale d'Appello hanno così confermato la decisione dei giudici di primo grado del 2014.

Cerise scomparve una settimana dopo aver rassegnato le dimissioni, nel mese di settembre, e alcuni giorni dopo il Consiglio regionale prese atto del suo decesso, ma non fece altrettanto per le dimissioni. Secondo i giudici, non essendo stata rispettata questa formalità l'assegno vitalizio non deve essere erogato.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it