Casinò, non rispondono a domande pm gli indagati per truffa e falso

 

Gli avvocati: aspettiamo chiusura delle indagini per avere contezza di tutti gli atti

AOSTA. Non si sono presentati in tribunale e non hanno risposto alle domande dei pm i sette indagati dalla Procura di Aosta per i finanziamenti pubblici al Casinò di Saint-Vincent. «Preferiamo aspettare la chiusura delle indagini per avere contezza di tutti gli atti dell'inchiesta», hanno commentato gli avvocati difensori.

I destinatari degli avvisi di garanzia sono l'ex assessore al Bilancio e Finanze della Regione Ego Perron; gli ex amministratori della casa da gioco valdostana Luca Frigerio e Lorenzo Sommo ed i membri del collegio sindacale Aurelio Verzì, Laura Filetti, Fabrizio Brunello e Jean Paul Zanini. Sono sospettati di truffa aggravata finalizzata al conseguimento di erogazioni pubbliche e, fatta eccezione per Perron, anche di falso in bilancio.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it