Villeneuve, Testolin: accelerare procedura per eccezionale calamità

Pin It

Serve una relazione del sindaco da inviare alla protezione civile

 

 

Villeneuve

VILLENEUVE. Accelerare i tempi per richiedere l'eccezionale calamità: lo ha chiesto il presidente della Regione Renzo Testolin al sindaco di Villeneuve Bruno Jocallaz a proposito della frana che incombe sull'abitato del paese e che a fine 2019 ha provocato danni a diverse proprietà dei privati che risiedono nella zona poi evacuata.

Prima sarà attivato l'iter e prima potrà essere decretato lo speciale stato di calamità. Per le famiglie interessate questo si traduce nel riconoscimento di un sostegno economico previsto dalla Legge regionale 5/2001 per coprire gran parte delle spese sostenute per l'ospitalità e il sostentamento della popolazione colpita e per realizzare interventi urgenti che rendano nuovamente utilizzabili le abitazioni danneggiate.

La procedura in questi casi è chiara: il sindaco deve trasmettere alla struttura regionale della protezione civile una relazione dettagliata dell'evento franoso. La relazione sarà valutata dal capo della protezione civile e, in caso di esito positivo, sarà il presidente della Regione a decretare lo stato di eccezionale calamità con tutto ciò che ne consegue. I tempi però sono strettissimi considerando che, allo stato attuale, fra tre giorni la legislatura arriverà al termine.

"Il sindaco di Villeneuve - fa sapere in una nota la presidenza della Regione - si è reso disponibile già da oggi" a predisporre la relazione da inviare in Regione.

 

 

 

Clara Rossi

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it