In Valle d'Aosta una 'ndrangheta dal 'basso profilo' che non vuole attirare l'attenzione

Pin It

I commissario di Saint-Pierre, sciolto per infiltrazioni mafiose, parlando i 'mafia silente'

 

Saint-Pierre

SAINT-PIERRE. Dagli accertamenti compiuti dalla commissione prefettizia sui condizionamenti della 'ndrangheta nella gestione del Comune di Saint-Pierre emerge in generale come "in Valle d'Aosta la 'ndrangheta aderisca pienamente al modello della cosiddetta 'mafia silente', concetto ben definito da alcune pronunce giurisprudenziali della Suprema Corte".

Per "mafia silente", scrivono i commissari, si intende un "atteggiamento di basso profilo lontano da interventi dirompenti, mirato a penetrare il territorio in maniera sfumata, camaleontica, quasi impercettibile, insomma coerente e consona con una comunità non avvezza alla prevaricazione e alla plateale forza di intimidazione che storicamente si manifesta in altri territori".

"Dal materiale investigativo raccolto negli anni - si legge -, è stato possibile mettere a fuoco le modalità con le quali si declina il fenomeno 'ndranghetista in Valle d'Aosta. Esso, pur riproducendo alcune caratteristiche tipiche dell'associazione mafiosa calabrese, si contraddistingue sul piano esterno per il basso profilo con cui si manifesta, necessitato dall'esigenza di rendersi sempre meno visibile, sia per una certa resistenza da parte della popolazione locale ad accettare facilmente imposizioni di carattere estorsivo, sia soprattutto per evitare di attirare l'attenzione delle forze dell'ordine e della magistratura".

Di questo atteggiamento di "mafia silente" si ha "evidentemente traccia" quando l'ex assessore Monica ""Carcea e suoi sodali, nella gestione dell'Affaire Addario si premurano e si preoccupano che non si sospetti affatto dell'interessamento dell'assessore in tutta la vicenda".

 

M.C.

 

AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it