Courmayeur, ok all'istituzione del presidente del Consiglio comunale

Approvata a maggioranza la modifica dello Statuto comunale che darà al sindaco la facoltà di proporre un presidente dell'assemblea

 

Consiglio comunale di Courmayeur

COURMAYEUR. Il consiglio comunale di Courmayeur potrà avere un suo presidente. Lo ha stabilito l'assemblea stessa nel corso dell'ultima riunione del 2020 approvando una deliberazione che modifica lo Statuto comunale.

L'atto, efficace passati trenta giorni, introduce la possibilità di eleggere il presidente dell'aula su proposta del sindaco scegliendo tra i componenti del Consiglio comunale. L'elezione avviene con voto a scrutinio segreto e con maggioranza assoluta. La nuova figura ha il compito di rappresentare, convocare e presidere il Consiglio. In sua assenza le funzioni sono svolte dal sindaco.

La deliberazione è stata approvata con gli 11 voti favorevoli di SìAmo Courmayeur. L'opposizione si è opposta.

"Non si capisce la necessità di questa figura vista la dimensione del Comune di Courmayeur", ha affermato il capogruppo di Esprit Courmayeur, Stefano Miserocchi, spiegando il motivo del voto contrario del suo gruppo. "Invece di snellire i passaggi burocratici ci sembra che tale modifica risponda ad altri criteri. Se si vuole creare la figura del presidente del Consiglio va resa invece obbligatoria e autonoma".

"La volontà è dare la possibilità di introdurre la figura del presidente del Consiglio senza imporla, in modo che ogni Amministrazione possa attivarla solo se lo riterrà opportuno", ha replicato il sindaco Roberto Rota. "Rendendola obbligatoria si dovrebbe altrimenti rimodificare, ad ogni nuova legislatura, lo Statuto e il Regolamento del Consiglio, in questo modo invece ne è data facoltà di volta in volta".

 



E.G.

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it