Crisi Coronavirus, i sindacati valdostani chiedono interventi tempestivi per salvare l'economia

Pin It

Il fronte è però diviso: il Savt sostiene l'idea di una Giunta affiancata da tecnici e Cgil, Ccisl e Uil si rivolgono all'intero Consiglio Valle

 

emergenza Coronavirus

AOSTA. Uniti nella richiesta di agire velocemente, i sindacati valdostani si dividono in due al momento di suggerire come la politica regionale dovrebbe agire per attivare di misure a sostegno dell'economia. Da una parte, con un proprio comunicato, il Savt sostiene l'idea di una giunta affiancata o integrata da tecnici. Dall'altra, con una nota congiunta, Cgil, Cisl e Uil chiedono insieme interventi urgenti ma "senza entrare nel merito delle questioni politiche del Governo regionale".

"Non riteniamo che la soluzione a tutti i problemi siano i 'pieni poteri' - dicono Cgil, Cisl e Uil -, piuttosto auspichiamo in una tempestiva presa in carico dell’emergenza da parte dell’intero Consiglio regionale, di maggioranza/opposizione in egual modo, ovviamente con responsabilità differenti".

Le tre segreterie regionali danno voce alla "preoccupazione per possibili ritardi negli interventi che saranno da adottare" e chiedono un incontro urgente per la piena applicazione del decreto Cura Italia "per dare un primo vero segnale a favore di quei lavoratori che ad oggi non hanno nessun tipo di ammortizzatore sociale e si trovano nell'obbligo di astenersi dal lavoro, senza ricevere alcuna retribuzione". Bisogna "reagire concretamente giorno per giorno - sottolineano -, i piani di rilancio economico-sociale sono molto complessi da progettare e da attuare soprattutto quando le priorità di sanità e del lavoro sono così pressanti".

Da parte del Savt arriva la richiesta di "creare le condizioni politico/amministrative affinché l'attuale Governo regionale sia in grado di affrontare al meglio la fase di emergenza".  "In questo senso - spiega la segreteria - riteniamo che sia fondamentale il prima possibile integrare e/o affiancare l'attuale Governo regionale, anche valutando seriamente la possibilità di avvalersi di tecnici esperti nei vari settori che sono colpiti dall'emergenza".

"È fondamentale che minoranza e maggioranza abbiano la capacità di ragionare insieme per trovare le soluzioni migliori e per trasmettere i giusti messaggi ad una popolazione che è spaventata e disorientata", continua il Savt. "Non tocca a noi dire quale sia la soluzione tecnica migliore per risolvere il problema, però riteniamo che la Giunta non possa continuare a gestire questa situazione nelle condizioni in cui si trova, visto che sull'attuale Presidente gravano troppe deleghe e che i vari assessori sono sommersi da troppe responsabilità".

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it