Contributi Covid, Marzi: valuteremo se rimodulare le misure 2020

Con l'arrivo delle leggi di bilancio in Consiglio Valle sarà possibile avviare un percorso di concertazione economica

 

soldiAOSTA. "A pochissimi giorni dal nostro insediamento, avvenuto tra l'altro a fine ottobre e alla luce dell'emergenza sanitaria che la Valle d'Aosta sta vivendo, abbiamo voluto mantenere gli indirizzi di economia e di finanza già contenuti nel documento adottato dal Consiglio regionale precedente". Così l'assessore regionale alle Finanze, Innovazione, Opere pubbliche e Territorio Carlo Marzi a proposito dell'approvazione in Giunta del bilancio 2021 e triennale e del Defr.

"In una situazione di grande incertezza - dice Marzi - abbiamo deciso di dare priorità alla stabilità approvando un bilancio che, garantendo la continuità amministrativa, pone delle solide basi sulle quali si potrà sviluppare in futuro la programmazione finanziaria per realizzare gli obiettivi di Governo".

Eventuali altre misure di sostegno per il tessuto economico alla luce di un possibile nuovo lockdown più o meno "morbido" saranno valutate in un secondo momento. Gli aiuti introdotti dalla legge 5 e dalla legge 8 erano "necessari per il tessuto economico della Regione". Un nuovo provvedimento in tal senso potrà arrivare una volta definito l'avanzo di amministrazione. 

L'arrivo in II Commissione e poi in Consiglio Valle dei disegni di legge sul bilancio "apre le porte ad un percorso parallelo di concertazione economica" con le categorie interessate sia "per fare delle valutazioni sulle scelte del 2020 sia eventualmente per rimodularle". Dal punto di vista finanziario l'intenzione è "essere nella disponibilità di avere non soltanto idee da mettere in campo, ma anche la possibilità di dare loro gamba pagandole".

 

 

M.C.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it