Trasporti, 'fusione Savda non avrà conseguenze su organico e servizi'

Il Gruppo Arriva rassicura sul processo di incorporazione: 'operazione volta a velocizzare le dinamiche interne amministrative e organizzative'

 

SavdaAOSTA. La fusione tra società di trasporti che coinvolge anche la valdostana Savda Spa non avrà conseguenze sull'organico lavorativo né sui servizi offerti. Lo assicura il Gruppo Arriva che ha rilevato Savda quattro anni fa.

"Il processo di fusione per incorporazione avviato dal Gruppo è un’operazione nata con lo scopo di focalizzare al meglio sforzi e risorse", spiega Arriva rispondendo alle dichiarazioni dei consiglieri regionali dell'Union Valdôtaine. "Tutti i servizi svolti dalle controllate proseguiranno senza alcun genere di interruzione. Verrà mantenuto inoltre lo stesso organico lavorativo, saranno garantiti gli stessi servizi sul territorio e si lavorerà, come sempre fatto, per incrementare costantemente la qualità di viaggio, senza che la fusione comporti quindi conseguenze su quello che è il normale svolgimento del servizio" di trasporto pubblico locale.

"Savda fa già parte dal Gruppo Arriva dal luglio 2016, quando venne rilevata dalla famiglia Bordon. Attualmente dispone di una flotta di 100 autobus e 135 dipendenti". Quindi "la fusione non comporterà quindi nessuna modifica, ma si tratta semplicemente di un’operazione volta a velocizzare le dinamiche interne amministrative e organizzative di un grande gruppo come è Arriva Italia".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it