Firmato l'accordo per la cig straordinaria alla Cogne Acciai Speciali

L'acciaieria di Aosta ferma alcuni reparti per limitare l'impatto dell'aumento dei costi di produzione

 

Cogne Acciai Speciali

Via libera alla di Aosta. Giovedì è stato firmato il verbale di accordo per l'attivazione delle procedure per i lavoratori, diretta conseguenza del caro-energia e dell'aumento dei costi delle materie prime, nichel in testa, che costringe lo stabilimento aostano a fermare in parte la propria produzione.

In una nota, l'azienda parla di posizione «univoca» delle parti al tavolo - azienda, parti sociali, Regione e Confindustria. «Fare sistema per aprire una interlocuzione a livello nazionale, con il Governo centrale e con i Ministeri competenti, ognuno per la propria parte, affinché possa arrivare una risposta concreta per risolvere situazioni economico finanziarie e occupazionali paradossali come quella di Cogne Acciai Speciali, dove a fronte di una richiesta importante di prodotti in acciaio inossidabile e leghe nichel e di un portafoglio di ordini di rilievo, si deve ridurre l’attività per costi di produzione straordinari, determinati dal rincaro delle fonti di energia e del nichel». 

La Cassa integrazione straordinaria sarà attivata per i dipendenti dei reparti più energivori.

 

 

E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it