.

Turismo, Monterosa Ski chiude l'estate con un fatturato in crescita

Il comprensorio segna un +7% di fatturato e +4% di passeggeri sugli impianti tra giugno e settembre 2022

 

Monterosa Ski

Monterosa Ski beneficia dell'estate particolarmente positiva in termini di turisti e chiude la bella stagione con un bilancio più che positivo tanto in termini di flussi turisti quanto di fatturato.

Rispetto allo scorso anno il comprensorio tra Valle d'Aosta e Piemonte registra, tra il 1° giugno e il 5 settembre, un aumento di 4 punti percentuali delle persone trasportate dagli impianti di risalita, 162.000 passeggeri contro i 155.000 dello scorso anno, e una crescita del 7% del fatturato rispetto allo stesso periodo del 2021.

Paola Turchetti, responsabile commerciale e marketing Monterosa Ski, spiega: «La scelta di anticipare l'apertura della stagione al 1° giugno ci ha indubbiamente premiato perché ha permesso di allungare il periodo di fruizione dei rifugi in alta quota con il conseguente svolgimento delle attività alpinistiche, andando a compensare, almeno in parte, quanto, a quota 4000, abbiamo purtroppo perso in piena estate per le note condizioni climatiche, con un caldo anomalo che ha reso fragile l’ecosistema dei nostri ghiacciai e, quindi, a tratti pericoloso il loro attraversamento». A fronte comunque dello stop per l'alta montagna, il comprensorio ha registrato un netto incremento di presenze a quote più basse.

L'andamento della bella stagione rivela inoltre una crescita dell'apprezzamento non solo per lo sci, bensì anche per le camminate, il trekking e i pernottamenti in rifugio. Per Monterosa Ski «l'ulteriore incremento del fatturato e del numero di presenze registrati nell'estate 2022 sono sintomo di una tendenza che va a consolidarsi e che ci spinge a mettere sul mercato prodotti nuovi, a garantire trekking e passeggiate adatte a diverse tipologie di escursionisti». Una indicazione importante per gli anni a venire.

Per l'inverno il comprensorio conferma gli investimenti sull'innevamento programmato per assicurare l'apertura di più piste per più tempo possibile. L'obiettivo è garantire la possibilità di sciare da inizio dicembre fino a metà aprile. 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it