Il governo italiano attiva il golden power sull'acquisizione di Cogne Acciai Speciali

Il Consiglio dei ministri delibera l'esercizio dei poteri speciali sull'acquisizione del 70% dell'acciaieria aostana da parte della Walsin Lihwa

 

Cogne Acciai Speciali

Il governo italiano interviene sull'acquisizione della maggioranza di Cogne Acciai Speciali da parte della taiwanese Walsin Lihwa Corporation. Il Consiglio dei ministri ieri ha stabilito di ricorrere al decreto-legge 21/2012 sui poteri speciali per le attività di rilevanza strategica. Si tratta del cosiddetto golden power, ovvero uno "scudo" che il governo può attivare per proteggere aziende o attività di settori considerati strategici per la nazione.

Su proposta del Ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti il Cdm ha deliberato «l'esercizio dei poteri speciali, sotto forma di prescrizioni, ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge n. 21 del 2012, in relazione all'acquisizione da parte di Walsin Lihwa Corp. di circa l'85% del capitale sociale della società lussemburghese MEG S.A. e, indirettamente, del 70% del capitale sociale di Cogne Acciai Speciali S.p.a.», spiega in una nota Palazzo Chigi.

 

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it