"Sì" al progetto delle elisuperfici di atterraggio nelle vallate laterali

AOSTA. E' stato approvato dalla Giunta regionale il progetto definitivo delle elisuperfici di atterraggio per il volo notturno nelle diverse vallate valdostane utilizzabili dall'elisoccorso e dalla Protezione civile nei casi di emergenze.

Dell'opera si parla ormai da alcuni anni. All'allungamento dell'iter ha contribuito un ricorso al Tar nel 2012. Superato anche questo scoglio, l'esecutivo ha dato venerdì scorso il via libera al progetto.

Le elisuperfici saranno realizzate a Champorcher, Cogne, Gressoney-Saint-Jean, Valgrisenche e Valsavarenche. La Thuile e Rhêmes-Notre-Dame, inclusi nella fase iniziale del progetto, nei mesi scorsi hanno dato forfait: il primo a causa di un errore tecnico sulla localizzazione della struttura, il secondo dopo la rinuncia formalizzata dal sindaco alla Struttura Pianificazione Territoriale per questioni sempre legate all'ubicazione della pista.

L'Amministrazione regionale ha preferito non rimandare ulteriormente la costruzione delle elisuperfici e rinviare ad un secondo momento la soluzione dei problemi sorti con i due Comuni.

Una piccola difficoltà era emersa anche a Cogne in quanto, al pari di Rhêmes, per realizzare l'area di atterraggio era necessaria una deroga al Piano territoriale paesistico che il Comune ha ottenuto.

La spesa è stata rivista al ribasso e ammonta a 1.2 milioni di euro.E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it