Oggi è il

Consultorio Variney, Bianchi (UV): condivise preoccupazioni cittadini

  • Pubblicato: Giovedì, 28 Novembre 2019 08:51
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

Consultorio Variney, Bianchi (UV): condivise preoccupazioni cittadini

AOSTA. La petizione firmata da 1.123 cittadini per scongiurare la chiusura del consultorio di Variney ha terminato il suo iter in Commissione Servizi sociali del Consiglio regionale e potrà essere esaminata dall'assemblea a dicembre.

Insieme alle richieste dei firmatari in aula sarà discussa anche la relazione approvata dai commissari all'unanimità. Il presidente Luca Bianchi (Uv) riferisce: «abbiamo preso atto di quanto riferito dalla delegazione di firmatari audita il 30 ottobre scorso, condividendo le preoccupazioni espresse oltre che la necessità di dare continuità all'assistenza territoriale. La Commissione ha inoltre evidenziato che una prima risposta da parte dell'Azienda Usl è stata comunque data alla comunità della Coumba Freide con la presenza quindicinale di un medico sanitario per i mesi di novembre e di dicembre che, con la compresenza dell’assistente sanitaria, consentirà di aggiungere il servizio di vaccinazione e quello della medicina legale».

Inoltre «come Commissione abbiamo assunto l'impegno di farci portavoce nei confronti dell’Assessore competente in merito a quanto è stato manifestato nel corso dell'audizione della delegazione di firmatari della petizione», aggiunge Bianchi.

Le difficoltà nate per il consultorio di Variney si inquadrano nella situazione generale di carenza di medici. La problematica «dovrebbe risolversi a partire da gennaio 2020 con la presa di servizio dei medici specializzandi che hanno superato il concorso svoltosi nelle scorse settimane», spiega ancora il presidente della Commissione consiliare Servizi sociali.

 

 

 

E.G.

 

 

 

Altre news di politica

Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075