Bilancio, Pulz: "emendamenti usati come merce di scambio"

Pin It

AOSTA. "Oggi in Valle d'Aosta gli emendamenti sono diventati merce di scambio, anziché un contributo positivo al miglioramento del Bilancio stesso". Lo denuncia la consigliera regionale Daria Pulz (Adu) commentando quanto accaduto oggi nella discussione sul bilancio regionale 2020/2022 all'interno della II Commissione.

"In una Regione devastata dagli scandali e paralizzata dall'esercizio provvisorio, la "quadra" ricercata prende la forma di un "emendamento di scambio" - afferma la consigliera -. L'ex-maggioranza ha stravolto il Bilancio che lei stessa aveva prodotto, con una miriade di emendamenti dei quali non conosce nemmeno la portata totale, spostando 10, 50, 500 milioni: chi lo sa? Le controparti, Lega e satelliti, puntano a far approvare il loro “emendamento chiave” sull'Irpef, per giustificare un voto favorevole per il Bilancio… magari con ritorno alle urne subito dopo".

Pulz paragona la situazione ad una "notte dei lunghi coltelli per ottenere posizioni di prestigio e per preparare una campagna elettorale che permetta il consolidamento delle rendite di posizione. Anche oggi del “bene” della Valle d’Aosta se ne occuperanno domani".

 Alla ex maggioranza la consigliera di Adu dice: "ascoltate voi stessi l'appello alla responsabilità che ci avete rivolto e, un secondo dopo, firmate le dimissioni".

 

 

 

E.G.

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it