Commissariamento Saint-Pierre, Sardine: serve una profonda riflessione

«Debellare la malavita per evitare gravi problemi al sistema socio economico della Valle d’Aosta»


Saint-PierreAOSTA. "Lo scioglimento per 18 mesi e il conseguente commissariamento del Consiglio Comunale di Saint-Pierre" disposto dal Consiglio dei Ministri è "un elemento di forte preoccupazione". È quanto si legge in una nota del gruppo Sardine Valle d'Aosta.

"La decisione assunta dal Governo, la prima in assoluta in Valle d’Aosta, deve necessariamente portare ad una profonda riflessione sul grado di infiltrazione della malavita organizzata nel tessuto istituzionale della nostra Regione", è scritto nella nota, e "in tal senso l'azione del gruppo Sardine Valle d’Aosta sarà costantemente indirizzata ad una promozione della legalità in tutte le sue forme anche attraverso iniziative pubbliche, in collaborazione con il Coordinamento delle Sardine nazionali e con le associazioni valdostane operanti in questo settore".

"Un impegno che ci vedrà in prima fila - conclude la nota - per proporre un dibattito quanto più condiviso sui rischi di un sistema che, se non debellato, rischia di creare gravi problemi al sistema socio economico della Valle d’Aosta".

 

 

 

C.R.

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it