Legge regionale Covid, Consiglio Valle al lavoro per testo condiviso

Prime audizioni sulla proposta di legge della Lega per adattare alla Valle d'Aosta le disposizioni anti contagio

 

Consiglio regionale

AOSTA. Arrivare ad un testo condiviso partendo dalla proposta della Lega VdA per applicare l'autonomia valdostana alle misure di contenimento del Covid-19: questo l'obiettivo che si sono prefissate le Commissioni Sviluppo economico e Servizi sociali del Consiglio regionale della Valle d'Aosta.

I due organismi si sono riuniti oggi per effettuare alcune audizioni sulla proposta di legge presentata a fine ottobre dalla Lega. Nella sua versione originale il testo disciplina "le libertà di movimento dei cittadini, le attività economiche e le relazioni sociali, compatibilmente con le misure di contrasto alla diffusione del virus" allo scopo di "adattare le disposizioni nazionali relative alla gestione dell'emergenza determinata dal Covid-19 al territorio valdostano ed alle sue specificità".

Inoltre la proposta prevede l'istituzione di una commissione di esperti che svolga un lavoro di comitato tecnico consultivo simile al Comitato tecnico scientifico nazionale occupandosi di monitorare l'andamento dei contagi, di avvertire se ci sono situazioni di rischio e di proporre al presidente della Regione misure restrittive per anticipare un peggiormaneto della situazione.

Le due Commissioni oggi hanno sentito il presidente della Regione Erik Lavevaz, il direttore sanitario dell'Usl valdostana Maurizio Castelli e il presidente del Consiglio permanente degli enti locali Franco Manes.

L'unionista Giulio Grosjacques e la progressista Erika Guichardaz, presidenti delle due Commissione, spiegano: "Nella seduta consiliare del 5 novembre scorso è stata approvata all'unanimità una risoluzione che impegnava, tra l'altro, a lavorare alla proposta di legge con l'intento di fornire un quadro normativo di riferimento a oggi non presente nel novero delle leggi regionali della Valle d'Aosta. Dal confronto odierno e dalle audizioni sono emerse osservazioni e criticità che meritano di essere approfondite, con l'obiettivo di scrivere un nuovo testo condiviso da tutti i gruppi consiliari che definisca i principi della nostra autonomia, affinché - concludono Grosjacques e Guichardaz - anche nella gestione dell'emergenza da Covid-19 sia garantita la salute di tutti e siano tenute in debito conto le specificità del territorio valdostano, le attività economiche e le relazioni sociali".

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it