Covid, Bertschy: 50 milioni per le nuove misure anticrisi regionali

L'assessore allo Sviluppo economico: 'rispondere alla crisi e pensare al rilancio'

 

Luigi BertschyAOSTA. La prossima legge regionale di sostegno all'economia valdostana, colpita dell'emergenza Covid, avrà a disposizione circa 50 milioni di euro. Attorno a questa cifra il governo valdostano sta inizando a ragionare per definire i provvedimenti da mettere in campo nei prossimi mesi.

Il budget è simile a quello della legge regionale 8/2020, ha sottolineato l'assessore allo Sviluppo economico Luigi Bertschy durante una conferenza stampa sui risultati di un indagine che ha coinvolto le imprese valdostane allo scopo di avere una fotografia il più aggiornata possibile sulla situazione di liquidità, bilanci e occupazione.

I circa 50 milioni di euro calcolati dall'assessorato al bilancio, provenienti dall'avanzo di amministrazione, sono "una cifra di partenza sulla quale fare i nostri approfondimenti legislativi", ha precisato l'assessore Luigi Bertschy. Approfondimenti che andranno in due direzioni: rispondere alla crisi e pensare al rilancio. È necessario "cercare di creare le condizioni per dare una risposta alle aziende in sofferenza, ma ragionare anche per mettere in campo disponibilità per continuare a investire e rilanciare guardando con un po' di fiducia allo sviluppo della nostra comunità", ha affermato Bertschy.

L'intervento regionale, che arriverà nei prossimi mesi, procederà su un binario parallelo rispetto agli aiuti attesi da Roma. Contributi e bonus regionali e statali dovranno essere complementari, ma dal governo nazionale non ci sono indicazioni precise e questa situazione potrebbe incidere sui tempi di attivazione delle misure di sostegno.

"Quello che ci manca è il decreto 5-ter da parte del governo nazionale - ha dichiarato ancora Bertschy -. Noi faremo la nostra parte, ma è necessario capire in quale maniera il governo lavorerà sulla propria risposta in particolare per ciò che riguarda l'economia di montagna, che in questi ultimi mesi è più colpita, e in generale sulla crisi del mondo economico". I due interventi normativi, quello regionale e quello statale, "andranno avanti parallelamente".

Ancora secondo quanto affermato dall'assessore allo Sviluppo economico, la legge regionale sarà studiata per dare "risposte a cittadini e imprese nella maniera più veloce possibili". Non solo interventi economici dunque, ma anche un potenziamento degli uffici incaricati di gestire le pratiche e, se necessario, una revisione della piattaforma telematica utilizzata dallo scorso anno per chiedere l'accesso ai diversi contributi e bonus.

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it