.

Caveri il più 'ricco' dei consiglieri regionali, Ganis il più 'povero'

Pubblicata l'anagrafe patrimoniale dei Consiglieri regionali della Valle d'Aosta. Dieci su 35 dichiarano più di 100mila euro

 

Luciano CaveriAOSTA. È Luciano Caveri il politico più "ricco" del Consiglio regionale della Valle d'Aosta mentre Christian Ganis è il più "povero". La situazione reddituale dei due eletti, e dei loro 33 colleghi, è contenuta nell'anagrafe patrimoniale dei consiglieri pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione.

L'attuale assessore regionale all'istruzione ha dichiarato redditi (riferiti al 2019) per oltre 650mila euro. Segue Augusto Rollandin, che ha dichiarato circa 147mila euro, poi il consigliere unionista Giulio Grosjaques, 142mila euro, e l'assessore alla Sanità Roberto Barmasse, con circa 141mila euro. 

Redditi superiori ai 100mila euro sono stati dichiarati anche dai consiglieri Mauro Baccega, Albert Chatrian, Roberto Rosaire e Paolo Sammaritani; dall'assessore Luigi Bertschy e dall'ex presidente della Regione Renzo Testolin. Vicina ai 100mila euro la ex presidente della Regione Nicoletta Spelgatti.

Christian Ganis è invece il consigliere più "povero" con redditi dichiarati pari a 0. Il consigliere Erik Lavy ha dichiarato 300 Euro, mentre Andrea Padovani 4.578 euro. Appena al di sopra della soglia dei 10mila euro si trova Dino Planaz.

Tra gli altri componenti della giunta regionale, il presidente Erik Lavevaz ha dichiarato 23mila euro, Chiara Minelli 88mila euro, Jean-Pierre Guichardaz 36mila euro, Carlo Marzi 42mila euro e Davide Sapinet 43mila euro.

Il presidente del Consiglio regionale Alberto Bertin infine ha dichiarto poco meno di 63mila euro.

 

 

C.R.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it