Cittadinanzattiva contro il M5s sul voto favorevole all'Expo VdA

AOSTA. "L'endorsement del M5S alla nuova partecipata nata per l'Expo 2015 sinceramente non lo capiamo, salvo che Ferrero e Cognetta non abbiamo iniziato ad abbracciare la politica dei posti di sottogoverno".

Così Cittadinanzattiva Valle d'Aosta sul voto favorevole espresso dal M5s in Commissione al disegno di legge di istituzione della società di scopo Expo VdA.

"Che i Consiglieri del M5S fossero incoerenti l'avevamo notato da tempo - commenta Cittadinanzattiva -, basti pensare alla mancata costituzione del fondo per le MPI o alla commedia dell'arte pre-estiva che li ha visti addirittura alleati a forze politiche al cui interno avevano consiglieri indagati per le spese improprie dei relativi gruppi. Oggi oltre che incoerenti con la linea programmatica del Movimento ( che ha permesso loro di entrare a Palazzo ), a nostro parere  soffrono anche di amnesia oppure ci stanno semplicemente prendendo per il naso".

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it