.

Approvata la legge sui revisori dei conti del bilancio regionale

Voto unanime del Consiglio regionale della Valle d'Aosta per l'istituzione del Collegio nominato con estrazione a sorte

 

Consiglio regionale

AOSTA. All'unanimità il Consiglio regionale della Valle d'aosta ha approvato la legge che istituisce il Collegio dei revisori dei conti della Regione.

Composto da tre membri effettivi e tre supplenti, nominati dalla Giunta regionale a seguito di estrazione a sorte da un elenco, il Collegio ha il compito di esprimere un parere sui provvedimenti che riguardano il bilancio dell'ente Regione (dalla legge di stabilità alle variazioni, dal bilancio di previsione al rendiconto, dagli assestamenti ai debiti fuori bilancio). Sarà un organo di vigilanza che opererà con la Sezione di controllo della Corte dei conti della Valle d'Aosta.

Commentando il disegno di legge l'assessore alle finanze Carlo Marzi ha parlato di un «passaggio portato avanti da questo Governo che chiude un cerchio politico e amministrativo e dota l'Amministrazione di uno strumento che significa trasparenza, certezza, controllo. Una forma di controllo che va interpretata come una maggiore occasione di confronto che arricchirà l'azione amministrativa della Regione e del Consiglio».

Secondo il consigliere della Lega Stefano Aggravi, ex assessore regionale alle finanze, la legge «consente finalmente di allineare la nostra Amministrazione agli standard di controllo contabile già definiti da altri ordinamenti regionali, potenziando la terzietà dei pareri e una maggiore trasparenza della gestione finanziaria e del bilancio pubblico. Soprattutto, favorirà l'autorevolezza e il lavoro svolto da questa Amministrazione».

 

 

E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it