.

Sostegni Covid, sbloccate le misure per Partite Iva, b&b e aziende agricole

Approvate dalla Giunta regionale della Valle d'Aosta tre delibere applicative della legge 15/2021 sui ristori alle attività economiche

 

Sostegni Covid, sbloccate le misure per Partite Iva, b&b e aziende agricole

Il governo regionale ha sbloccato nuovi contributi previsti dalla legge regionale n. 15/2021 sulle misure di sostegno alle famiglie, ai lavoratori e alle imprese toccate dall'emergenza Covid-19. Oggi la Giunta regionale in particolare ha approvato le delibere applicative dei bonus per le imprese e i titolari di partita Iva, per i gestori dei b&b e per le aziende agricole della Valle d'Aosta.

Le domande potranno essere presentate dalla prossima settimana sempre attraverso il portale #VDARiparte.

Bonus per imprese e partite Iva

Il contributo a fondo perduto per i titolari di partite Iva può essere richiesto da coloro che hanno subito una perdita del fatturato di almeno il 30% nel periodo tra ottobre 2020 e marzo 2021 rispetto al 2019 - 2020.

In base al fatturato complessivo il bonus varia da un minimo di 2.000 ad un massimo di 25.000 Euro, ma può aumentare per le attività con perdite del fatturato superiori al 50% o all'80%. Più nel dettaglio il contributo è di 2.000 € per fatturati tra 10.000 e 35.000 € annui; 3.500 € per fatturati tra 35.001 e 65.000 € annui; 6.000 € per fatturati tra 65.001 e 200.000 € annui; 10.000 € per fatturati tra 200.001 e 400.000 € annui; 15.000 € per fatturati tra 400.001 e 1 milione di euro annui; 20.000 € per fatturati tra 1.000.001 e 5 milioni € annui; infine 25.000 € per fatturati tra 5.000.001 e 10 milioni €. Per gli operatori economici attivi dal 1° gennaio 2021 e, in ogni caso, al 23 marzo 2021 e al momento della presentazione della domanda, il contributo è di 2.000 euro.

Per ottenere il bonus è necessario avere sede legale o operativa, essere residenti o avere la sede effettiva di svolgimento dell'attività in Valle d'Aosta. Gli operatori economici devono essere attivi al 23 marzo 2021 e al momento della presentazione della domanda e avere fatturato, nel 2019, non inferiore a 10.000 Euro e non superiore a euro 10 milioni.

I contributi sono concessi a domanda, per ordine cronologico di ricevimento e nei limiti degli stanziamenti di bilancio pari a 49 milioni di Euro.

Bonus per bed & breakfast

I gestori di b&b che abbiano registrato una riduzione dei ricavi almeno del 30% possono chiedere il contributo di 2.000 euro. Le attività tra ottobre 2019 e il 23 marzo 2021 sono invece destinati 1.000 euro a prescindere dalla riduzione dei ricavi. 

Contributi alle aziende agricole della Valle d'Aosta

Per le aziende agricole valdostane sono previsti contributi da 1.500 a 4.500 euro. Il titolare deve essere iscritto come coltivatore diretto presso la sezione Inps della Valle d'Aosta. L'azienda inoltre deve avere una Produzione Standard, riferita al 2020, pari o superiore a 10.000 euro. 

Come e quando presentare domanda

Le domande potranno essere presentate tramite il portale #VDARiparte (link) a partire da lunedì prossimo 19 luglio anche attraverso un soggetto delegato. Per accedervi è necessaria un’identità digitale SPID, CNS e CIE. 

Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, è attivo uno sportello digitale per l’attivazione dello Spid allestito nel cortile interno del palazzo dell’Assessorato, in piazza della Repubblica n. 15 ad Aosta.

E’ anche disponibile un numero verde, 800 006 300, per supportare gli utenti nell’autenticazione alla piattaforma con identità digitale (SPID, CIE, TS/CNS), fornire informazioni sulle misure previste, indirizzare verso la struttura competente ove necessario e supportare nella compilazione della domanda.

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it