.

Slitta la prima riunione della Commissione Paritetica Stato - Regione Valle d'Aosta

Rini su Twitter: «iniziamo male». Lavevaz: «prima della riunione indispensabile un confronto tra Regione e Ministro»

 

Palazzo regionale

Ancora uno stop per la Commissione Paritetica Stato - Regione autonoma Valle d'Aosta. Dopo il pasticcio sulla nomina dei rappresentanti della Regione, l'attesa seduta di insediamento è stata posticipata.

«Iniziamo male», scrive su Twitter Emily Rini, componente della Commissione di nomina statale. La prima riunione della Paritetica «già convocata da una settimana in videoconferenza, è saltata per via delle assenze di "taluni componenti di nomina regionale", comunicate peraltro solo ieri», fa sapere la coordinatrice regionale di Forza Italia.

I tre rappresentanti della Regione sono il senatore Albert Lanièce; Barbara Randazzo, professore ordinario di istituzioni di diritto pubblico, e il senatore Gianclaudio Bressa, scelto dopo il repentino passo indietro del giurista Giovanni Maria Flick.

Sulla situazione venutasi a creare il presidente della Regione, Erik Lavevaz, spiega: «Al di là delle difficoltà di uno dei componenti a essere presente alla riunione di insediamento della Commissione, che invece chiede la presenza di tutti i membri, il rinvio è necessario perché prima della riunione è indispensabile un confronto tra la presidenza della Regione e il Ministro». La Regione vorrebbe la presidenza della Commissione e concordare in anticipo i temi che l'organo consultivo dovrà affrontare con maggiore urgenza.

Tutto rinviato per la Commissione della Valle d'Aosta dunque, mentre le Paritetiche delle altre Regioni ad Autonomia speciale sono già pienamente operative da metà mese.

 


Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it