Nuova rete elettrica Avise-Châtillon, «volontà del Governo regionale è di andare avanti»

Il progetto di Terna è stato discusso oggi in Consiglio regionale con una interrogazione di Alpe e Uvp

AOSTA. «La volontà del Governo regionale è di andare avanti e stiamo proseguendo in questa direzione.» Lo ha detto questa mattina in Consiglio regionale l'assessore al territorio e ambiente Luca Bianchi in merito al potenziamento della rete elettrica Avise - Villeneuve - Châtillon rispondendo a una interrogazione dei gruppi Alpe e Uvp.

Il progetto è di Terna e prevede la realizzazione di tre nuove stazioni elettriche. Bianchi ha fatto il punto della situazione spiegando che «dando seguito a quanto comunicato in Commissione, l'assessorato ha organizzato una serie di incontri tra i tecnici di Terna e le singole Amministrazioni comunali coinvolte: i tecnici hanno illustrato le ipotesi progettuali relative ai singoli territori, mentre gli Amministratori hanno segnalato le proprie esigenze. Da queste riunioni non sono emerse osservazioni tali da modificare sostanzialmente il tracciato.» Entro l'anno Terna prevede di completare le valutazioni tecnico-economiche sulle osservazioni presentate e solo in seguito «si passerà ad un'ulteriore fase di confronto con le Amministrazioni comunali. Terna procederà quindi alla redazione del progetto definitivo, che dovrà passare alla Valutazione di impatto ambientale nazionale.»

L'iter è ancora molto lungo: «non siamo ancora nella fase progettuale, tanto meno in quella autorizzativa» ha chiarito l'assessore. «La fase progettuale richiederà almeno un anno mentre i tempi per le autorizzazioni non sono ipotizzabili, forse quantificabili dai tecnici Terna in un anno e mezzo».

Il consigliere di Alpe Fabrizio Roscio che ha illustrato l'interrogazione si è detto soddisfatto della risposta. «L'intento ispiratore del progetto è di migliorare le linee elettriche, ma dal punto di vista paesaggistico è molto delicato. E' opportuno che le Amministrazioni locali interessate possano intervenire in fase di progettazione per apportare miglioramenti. Auspichiamo che l'assessore si faccia garante», ha detto.
Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it