.

Pcp, rinnovo telecabina Pila - Couis necessario ma troppo invasivo

Presentate delle osservazioni alla procedura Via per «rendere più sostenibili gli interventi»

 

Il Progetto Civico Progressista chiede di rendere meno invasivi dal punto di vista ambientale gli interventi di ammodernamento della telecabina Pila - Couis sottoposti alla fase di procedura di Valutazione di impatto ambientale.

«È condivisibile l'ammodernamento degli impianti esistenti, così come il nuovo assetto urbanistico e la viabilità nella zona di arrivo della telecabina di Aosta, ma non convince il gigantismo che vuole sorprendere e infrastrutturare pesantemente una cresta», dichiarano in una nota le consigliere regionali Erika Guichardaz e Chiara Minelli. Rendere più moderno l'impianto è «sicuramente necessario», spiegano le due consigliere regionali, ma il progetto come presentato «appare privo di una visione generale».

Aggiungono le due consigliere del Pcp: «Non vi sono confronti con altre possibili soluzioni, non si tiene conto delle risorse finanziarie da impiegare, del fenomeno dei cambiamenti climatici e della necessità di una diversificazione dell'offerta, che permetta di valorizzare l'esistente e gli aspetti paesaggistici, turistici, culturali e le attività agricole di cui la conca è ricca. Diversificazione resasi ancora più importante alla luce di quanto avvenuto durante la pandemia».

Minelli e Guichardaz hanno depositato delle osservazioni alla procedura di Valutazione di impatto ambientale per rendere «più sostenibili gli interventi previsti, che seguono ancora modelli di sviluppo del passato, lontani da quanto prevede l'Agenda 2030, e che non prendono in considerazione opzioni alternative per evitare esboschi, sbancamenti importanti o per valorizzare gli edifici comunali esistenti, quali la ex Golf house, gli alpeggi e l'edificio di Plan de l'Eyve».

L'auspicio finale del Pcp è che il progetto sia portato all'attenzione delle Commissioni del Consiglio Valle «affinché si prendano in considerazione le varie osservazioni da più parti formulate per un serio approfondimento dell'intervento».

 


E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it