L'Uvp interrompe le trattative politiche per le elezioni ad Aosta

 

La presidente Favre: ci siamo resi conto che non c'è voglia di rinnovare

favre-alessiaAOSTA. L'Uvp lascia il tavolo di confronto con Uv e Stella Alpina, a cui siede anche il Pd, per le elezioni comunali ad Aosta. "Ci siamo resi conto che non vi è nel tavolo una reale volontà di rinnovamento, per noi fattore imprescindibile" dice la presidente Alessia Favre in un comunicato.

Il movimento "prende atto che non vi sono quei contenuti che riteniamo invece fondamentali per proseguire un dialogo comune", che dovrebbero essere "propedeutici al perseguimento di un vero progetto di cambiamento per il Comune di Aosta, in totale discontinuità con il passato".

"Quanto sopra - continua Favre - anche in segno di rispetto per le forze politiche che hanno composto e condiviso con noi questo tavolo di confronto e di lavoro. Lo diciamo con fermezza e per coerenza con il nostro progetto politico, che non vogliamo venga confuso, e nella convinzione che possa proseguire la collaborazione, con chi ha condiviso il percorso avviato con le precedenti elezioni regionali e nel lavoro in Consiglio Valle, come sul territorio regionale".

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it