REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Al Senato due emendamenti per mantenere il Corpo forestale valdostano

 

Sono stati approvati in Commissione - "Grande soddisfazione" del Savt

forestale-vdaAOSTA. La Commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato, nell'ambito della discussione del ddl sulla riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche, due emendamenti per mantenere i Corpi forestali regionali nelle Regioni a Statuto speciale.

Gli emendamenti, presentati dai senatori del gruppo Autonomie, stabiliscono che "nei territori delle Regioni a statuto speciale e delle Province autonome di Trento e di Bolzano restano ferme tutte le attribuzioni spettanti ai rispettivi Corpi forestali regionali e provinciali ad oggi esercitate, anche con riferimento alle funzioni di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria secondo la disciplina vigente in materia, nonché quelle attribuite ai Presidenti delle Regioni e delle Province in materia di funzioni prefettizie, in conformità a quanto disposto dagli Statuti speciali e dalle relative norme di attuazione".

Il Savt, promotore del Coordinamento Regioni Provincie Autonome Corpi Forestali che ha lavorato alle modifiche al ddl, dando notizia dell'approvazione ha espresso "grande soddisfazione". Il sindacato infatti ritiene che gli emendamenti siano "un primo importante tassello nel percorso finalizzato a garantire la tutela e la soppravivvenza dei Corpi forestali regionali e provinciali e delle loro attribuzioni in uno scenario in cui il Corpo forestale dello Stato sembra destinato ad essere soppresso nell'ambito di un riordino generale delle forze di Polizia".C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it